Rignano Flaminio (Roma)/ Nuovo rinvio a giudizio per i presunti abusi sessuali su 21 bambini della scuola materna Olga della Rovere. Sono le tre maestre, la bidella e l’autore Tv marito di una insegnante coinvolta

Pubblicato il 28 Luglio 2009 17:00 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2009 17:00

Sembra senza fine la vicenda dei presunti abusi sessuali ai danni di 21 bambini della scuola materna Olga Rovere di Rignano Flaminio (Roma).

A tre anni dall’inizio della controversa indagine giudiziaria, la Procura della Repubblica di Tivoli ha disposto un nuovo rinvio a giudizio per i cinque indagati: rischiano di finire sotto processo tre maestre, Patrizia Del Meglio, Silvana Magalotti e Marisa Pucci, l’autore tv Gianfranco Scancarello, marito della Del Meglio, e la bidella Cristina Lunerti.

I reati contestati, a seconda delle posizioni di ogni indagato, sono diversi e molto gravi: atti osceni, maltrattamenti verso minori, sottrazione di persona incapace, sequestro di persona, violenza sessuale aggravata dalla minore età delle vittime, corruzione di minori, atti contrari alla pubblica decenza.