Rimini, Coconuts è il night più pericoloso della Riviera: 32 risse in due anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2015 15:54 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2015 16:05
Rimini, Coconuts night più pericoloso della Riviera: 32 risse in due anni

Rimini, Coconuts night più pericoloso della Riviera: 32 risse in due anni

RIMINI – E’ il Coconuts, a Rimini Porto, il locale più pericoloso della Riviera: 32 risse in 24 mesi. Tanto che alla fine sarà chiuso per 30 giorni per motivi di pubblica sicurezza perché ritenuto, oltre che scenario di numerosi episodi di violenza, anche luogo di spaccio. L’ultima rissa meno di un mese fa, con un 19enne accoltellato all’addome da coetanei. Secondo gli inquirenti, che hanno arrestato – portandolo ai domiciliari – uno dei fratelli titolari del Coconuts, proprio il locale prestava il fianco allo spaccio di cocaina.

Martedì mattina agenti della Questura di Rimini e unità cinofila hanno perquisito il locale e l’abitazione di uno dei titolari della discoteca. In casa del fratello arrestato la polizia ha trovato sostanza simile alla marijuana (saranno le analisi a stabilire la qualità della droga), proiettili e uno spray vietato dalla legge.

Il Coconuts, il più noto locale notturno sul lungomare del porto di Rimini, probabilmente resterà chiuso per le due grandi manifestazioni dell’estate, la Molo Street Parade (27 giugno) e la Notte Rosa (dal 3 luglio). La discoteca proprio di fronte alla spiaggia aveva già subito un provvedimento di sospensione della licenza nell’agosto 2006 a causa di gravi episodi di violenza. Secondo il giudice Fiorella Casadei il locale era “pacificamente adibito a luogo di convegno di persone dedite all’uso di sostanze stupefacenti”, nonché “luogo di commercio di stupefacente messo a disposizione dei dipendenti che lo assumevano all’interno dello spogliatoio”.

5 x 1000