Rimini/ Inventato lo stupro della turista olandese. Il fidanzato rischia la denuncia

Pubblicato il 23 Luglio 2009 0:59 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 0:59

Stuprata da due magrebini sulla spiaggia, davanti agli occhi del fidanzato: sembrava una brutta storia di violenza sessuale come tante altre. A renderla diversa, però, il fatto che non è mai accaduta.

La ragazza, un’olandese di 18 anni, si è presentata ai Carabinieri di Rimini, insieme al fidanzato, un tedesco di19 anni, dichiarando di aver subito uno stupro da un gruppo di uomini dalla pelle scura sbucati dal nulla.

Le indagini dell’Arma, però, hanno rivelato uno scenario completamente diverso. L’unica certezza è che nella zona non c’era nessun magrebino. E la coppia, al momento della denuncia, era talmente ubriaca da non riuscire a ricordare nulla di preciso di quant0 accaduto.

Secondo gli investigatori, i due si sarebbero conosciuti in discoteca e quindi  appartati sulla spiaggia per avere un rapporto sessuale poi non consumato a causa dello stato di ebbrezza.

A rischiare la denuncia, adesso, è il ragazzo. Il sindaco di Rimini, Alberto Ravaioli, è infuriato per l’ampio risalto dato ad una notizia «incompleta, non verificata ed ambigua».