Rimini, malore mentre gioca a calcetto con gli amici: Luca Petitti muore a 28 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2019 9:01 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2019 9:01
Rimini, malore mentre gioca a calcetto con gli amici: Luca Petitti muore a 28 anni

Luca Petitti (Foto dal manifesto funebre)

RIMINI – Stava giocando a pallone con gli amici quando all’improvviso si è inginocchiato e infine si è accasciato al suolo. E’ morto così Luca Petitti, 28 anni, stroncato da un infarto su un campo da calcetto al centro sportivo Garden di Rimini. Immediato l’arrivo dei sanitari del 118 che erano riusciti a far ripartire il suo cuore per poi trasportarlo d’urgenza all’ospedale Infermi di Rimini. Ma è stato tutto vano: Luca non ha mai ripreso conoscenza e martedì sera, a distanza di una settimana dal ricovero, è deceduto. 

Così come espresso in vita dallo stesso 28enne i genitori hanno dato il via libera alla donazione degli organi. L’ultimo gesto di generosità per Luca che era anche donatore Avis da diversi anni.

I funerali saranno celebrati giovedì pomeriggio, alle 15.30, nella chiesa della Riconciliazione a Rimini. Mentre su Facebook si affollano i messaggi di cordoglio di amici e parenti. Uno tra tutti, quello dell’assessore regionale Emma Petitti, nonché cugina del giovane: “Caro Luca, hai lottato come un leone fino alla fine e accanto a te in questi giorni hanno lottato e sperato ogni istante i tuoi splendidi genitori Anna e Antonio, i tuoi fratelli Flavia e Giampiero, i parenti tutti e i tuoi amici, che non ti hanno abbandonato un solo giorno. Ci hai donato coraggio e voglia di vivere. Grazie a tutti i medici e operatori sanitari che si sono presi cura di te, con professionalità e umanità. Grazie a chi ci è stato vicino. Conserveremo con noi per sempre il tuo bellissimo sorriso, la tua bontà, la tua generosità e intelligenza. Ti amiamo tanto”.

Fonte: Il Resto del Carlino