Rinviato a giudizio il presidente del tribunale di Imperia

Pubblicato il 18 ottobre 2011 15:31 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2011 15:37

TORINO – E’ stato rinviato a giudizio per i reati di corruzione in atti giudiziari e millantato credito il Presidente del Tribunale di Imperia, Gianfranco Boccalatte, arrestato lo scorso 19 maggio nell’ambito di un’inchiesta su presunti favori e sconti di pena a detenuti condotta dalla Procura di Torino.

Il dibattimento, con rito abbreviato, si aprira’ il prossimo 23 novembre davanti al gup di Torino.  L’autista di Boccalatte, Giuseppe Fasolo, arrestato nella medesima inchiesta coordinata dal pubblico ministero Marco Gianoglio, e’ gia’ stato condannato in primo grado a due anni e quattro mesi di reclusione per millantato credito.    Il magistrato, attualmente in aspettativa e in attesa di un trasferimento a Firenze, si trova agli arresti domiciliari nella sua casa di Limone Piemonte (Cuneo).