Maxi rissa in discoteca: pestato il figlio di Francesco Schiavone

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 ottobre 2017 13:22 | Ultimo aggiornamento: 27 ottobre 2017 13:22
Rissa-pestaggio-figlio-Sandokan

Maxi rissa in discoteca: pestato il figlio di Francesco Schiavone

NAPOLI – Maxi rissa in discoteca con 50 ragazzi che si prendono a calci e pugni, ma i titolari non chiamano la polizia. Uno finisce pestato a sangue e quella che sembrava solo una zuffa tra ventenni ubriachi diventa un pericoloso affronto a uno dei clan camorristici più temuti della Campania. Il giovane pestato si chiama Ivanhoe Schiavone ed è il quarto dei sette figli del boss Francesco Schiavone, alias Sandokan.

Secondo quanto riporta il quotidiano Il Mattino, la rissa sarebbe avvenuta nei giorni scorsi in un locale a Carinaro. La prova starebbe in un video, circolato nei giorni seguenti ed è solo così che la storia è divenuta di dominio pubblico. Così si sono attivate la procura di Napoli Nord e la Dda.

Nessuno dei protagonisti, a quanto risulta, sapeva del coinvolgimento del figlio di Sandokan, nemmeno tra quelli che lo hanno pestato, tra i quali ci sarebbe il nipote di un camorrista di Marano. Scrive May Liguori sul Mattino:

“Gli ingredienti per l’innesco di una reazione a catena dalle imprevedibili conseguenze ci sono, insomma, proprio tutti […].

Ivanhoe Schiavone è stato arrestato, processato, assolto e scarcerato nel 2015 dalle accuse di avere fatto parte del clan del padre. Dal dicembre 2016 non è più sorvegliato di pubblica sicurezza. Bruno, supertatuato, coperto di griffe dalla testa ai piedi, Ivanhoe è una star di Facebook. E, proprio sui social, starebbe circolando quel video in cui lo si vede vittima del pestaggio”.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other