Roma, Axa tra i rifiuti. protesta vip: Gervinho, Nainngolan, Garcia…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 agosto 2015 8:44 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2015 8:46
Gervinho (foto Ansa)

Gervinho (foto Ansa)

ROMA – Molti residenti del quartiere residenziale Axa, tra cui alcuni calciatori della Roma, hanno presentato un esposto in Procura contro lo stato di abbandono in cui versa il centro per il disimpegno dell’Ama. A riportare la notizia è Giulio De Santis del Corriere della Sera. “Mancano i cassonetti e la raccolta non viene effettuata” si legge nell’esposto.

A convincere i vicini di casa di Nainggolan e Gervinho “a dissotterrare l’ascia contro la municipalizzata – scrive De Santis – è la raccolta saltuaria della spazzatura sommata all’insufficienza di cassonetti. Due elementi che hanno provocato l’accumulo di buste piene di avanzi lungo i viali. Nella denuncia sono state allegate le foto che, secondo i residenti, ritraggono in modo inequivocabile lo stato di abbandono in cui versa il centro per il disimpegno dell’Ama. Le strade appaiano attanagliate dal degrado con cassonetti stracolmi circondati da rifiuti. Il dossier è arrivato sul tavolo della Procura a inizio luglio, un segnale di stanchezza di molti residenti che non hanno avuto più la pazienza di attendere le iniziative dei vertici del consorzio ed hanno preferito agire da soli. La scorsa settimana il presidente dell’Axa Donato Castellucci — ignaro delle mosse dei consorziati — aveva avvisato di essere pronto a denunciare l’Ama se non avesse adottato misure per arginare il degrado. Il consorzio ha comunque messo in mora per la seconda volta in pochi giorni la municipalizzata, il X Municipio, la polizia urbana e il servizio di Igiene e Sanità Pubblica, accusandoli di degrado ambientale e igienico-sanitario”.