Roberta Ragusa, Antonio Logli torna al lavoro in Comune in attesa dell’appello

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 gennaio 2018 10:19 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2018 10:19
logli-ragusa

Antonio Logli e Roberta Ragusa

PISA  – Antonio Logli, condannato in primo grado a 20 anni di carcere per l’omicidio della moglie, Roberta Ragusa, in attesa dell’appello è tornato a lavorare al comune di San Giuliano Terme.

Come spiega il Tirreno, Antonio Logli “ha vinto le cause di lavoro e l’amministrazione avrebbe dovuto ripetere una selezione per un posto da impiegato nel comando della polizia municipale. Una transazione ha chiuso ogni pendenza. Logli rinuncia agli 8mila euro che il Comune era stato condannato a pagargli dopo aver perso la causa per una selezione dichiarata illegittima. Ottiene, però, il posto da amministrativo in municipio”.

Antonio Logli, condannato in primo grado, è in attesa della sentenza d’appello che dovrebbe arrivare il prossimo 14 marzo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other