Roberta Ragusa, Chi l’ha visto: Antonio Logli e la strana storia della Golf bruciata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2013 13:18 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2013 13:18
 Antonio Logli

Antonio Logli

ROMA – Roberta Ragusa, le ultime notizie. “Antonio Logli manesco e vendicativo…” Gli inquirenti continuano a lavorare per ricostruire il profilo psicologico di Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa, unico indagato per l’omicidio della donna scomparsa. Nella puntata di mercoledì 18 settembre a Chi l’ha visto arriva una lettera “di una donna angosciata”, una lettera in cu iAntonio Logli viene descritto come un uomo “manesco e vendicativo”. “Sono in grado – si legge nella lettera – di fornire dei dettagli che forse possono essere di aiuto alle indagini perché la scomparsa di Roberta è per me un tarlo”.

Guarda il servizio (minuto 17)

La donna misteriosa aggiunge che “quando era alla guida non tollerava di essere sorpassato da nessuno” e che se ciò accadeva era solito inseguire la persona che aveva osato un tale affronto, “era abilissimo nell’aprire serrature e maneggiava con destrezza gli strumenti per farlo”.

Nella puntata del 25 settembre la redazione di Chi l’ha visto torna ad indagare sul caso, sul caso di una macchina bruciata, una Golf a un conoscente di Antonio Logi .Un episodio strano, accaduto trenta anni fa, con una macchina che prende fuoco da sola: una cosa impossibile. Eppure quella macchina nuova finì in cenere tra le fiamme anche se era all’interno del garage. Il proprietario pensava a un incendio doloso, ma poi si convinse che la causa poteva essere un guasto. I testimoni si ricordano che in quel periodo Logli lo accusava di avergli fatto un torto.