Roberta Ragusa, la figlioletta a Sara Calzolaio: “Il mio babbo è la tua marionetta”

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Maggio 2019 8:00 | Ultimo aggiornamento: 7 Agosto 2019 9:11

PISA – “Il mio babbo fa tutte le cose, è diventato una marionetta, e te gli dici cosa deve fare”: secondo il settimanale Giallo, avrebbe parlato così la figlia di Antonio Logli e Roberta Ragusa il 24 marzo del 2013. Il settimanale ha riportato alcune intercettazioni ambientali. 

La madre, l’imprenditrice di San Giuliano Terme (Pisa) Roberta Ragusa, era scomparsa nel gennaio del 2012, un anno prima, e la piccola si era ritrovata a vivere insieme al fratello, al padre e alla nuova compagna di lui, la ex baby-sitter Sara Calzolaio, 36 anni. Le intercettazioni riportate da Giallo riferiscono di una situazione molto difficile per la bambina, che non ha mai potuto costruire un buon rapporto con la Calzolaio. 

In una altra intercettazione riportata, il settimanale Giallo attribuisce queste parole alla piccola: “La mamma non ha mai regalato un uovo al babbo, neppure quando erano fidanzati”. E queste alla Calzolaio: “È questa la differenza, purtroppo. Mi dispiace, probabilmente (il papà, ndr) non sarà mai stato tanto innamorato, oppure lei non lo sapeva nemmeno amare”.

Giallo riporta anche un altro presunto episodio: il 24 marzo del 2013 la bambina piange per una discussione avuta poco prima con Sara e ripete più volte questa frase: “Non ce la faccio più!”. La convivente di Logli dice che il vero motivo per cui ha deciso di stare con Antonio è proprio per la presenza dei suoi figli. La bambina ascolta perplessa: “Io voglio la mamma”, dice prima di scoppiare a piangere. 

E Calzolaio incalza: “Anche io voglio la tua mamma. Anche io voglio che torni a casa, anche io vorrei fare la fidanzatina felice, la ragazzina, ma non ho mai fatto la ragazzina”.

In una altra intercettazione riportata da Giallo e risalente al 9 aprile del 2013 la bimba avrebbe detto: “Lo sento. Di mia madre hanno trovato il corpo…”. (Fonte: Giallo)