Roberta Ragusa, i sommozzatori cercano il corpo nel laghetto di Colignola

Pubblicato il 13 Febbraio 2013 11:50 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2013 12:00
Roberta Ragusa, i sommozzatori cercano il corpo nel laghetto di Colignola

Roberta Ragusa

PISA – La ricerca del corpo di Roberta Ragusa si sposta in fondo al laghetto artificiale di Colignola, frazione del Comune di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa. 

 

E’ passato ormai oltre un anno dalla notte del 13 gennaio 2012, quando la donna e mamma di due figli è scomparsa dalla sua casa di Gello di San Giulaiano.

Dopo aver setacciato chilometri quadrati di boschi e prati i carabinieri del nucleo sommozzatori di Genova hanno iniziato a scandagliare le acque fangose e torbide del laghetto.

Usato come invaso artificiale per irrigazioni e per alcune sperimentazioni scientifiche dell’Università, il laghetto di Colignola ha una superficie di circa 100 metri quadrati.

Se dalle perlustrazioni dei sommozzatori non dovesse venir fuori nulla le ricerche andranno avanti nella grotte, negli anfratti e negli altri canali e laghetti della zona.