Roberta Ragusa sul diario scriveva: “Una tragedia…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 dicembre 2016 9:07 | Ultimo aggiornamento: 1 dicembre 2016 9:07
Roberta Ragusa

Roberta Ragusa

PISA – “Una tragedia…”: ecco cosa scriveva Roberta Ragusa sul suo diario tre giorni prima di sparire nel nulla. A riportare, in esclusiva, il contenuto di queste annotazioni è il settimanale Giallo. Roberta Ragusa è la donna scomparsa nella notte tra il 12 e il 13 gennaio 2012 dalla sua casa di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa. Il marito, Antonio Logli, accusato di aver ucciso la donna e di averne occultato il cadavere, è l’unico indagato nella vicenda.

Tra le annotazioni di Roberta Ragusa si legge “Tragedia della caduta della scala”. Qui Roberta Ragusa, come spiega Leggo, parla di quello che potrebbe “essere stato il primo tentativo di omicidio da parte di Logli”. L’uomo che teneva la scala mentre la moglie vi era arrampicata l’avrebbe lasciata scivolare facendole sfiorare con la testa lo spigolo di un mobile. La donna si spaventò molto, dopo aver battuto la testa, e si fece anche visitare.

Si legge ancora su Leggo:

Il fatto che la donna avesse scritto “tragedia” accanto all’annotazione ha fatto insospettire gli inquirenti già dal giorno dopo la scomparsa: da subito è stato sostenuto che la Ragusa potesse percepire negativamente ogni atteggiamento del marito. A confermare questa teoria sarebbe stata anche un’amica di Roberta che avrebbe raccontato: «La vicenda della caduta dalla scala l’aveva fatta molto arrabbiare, mi disse che era un miracolo che era ancora viva perchè nel cadere non aveva battuto la testa contro i mobili dell’ingresso», la Ragusa poi avrebbe conluso: «Ha provato ad ammazzarmi». Un’ultima prova che incastra Logli presente sul diario di Roberta è la scritta “Coop”, il supermercato dove la donna era solita far spesa, dato che conferemerebbe che non avrebbe avuto alcuna voglia o intenzione di fuggire.