Roberto Frau, il carabiniere accoltellato che si preoccupa degli altri prima che di sé

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 aprile 2018 11:22 | Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2018 11:22
Porto Torres. Roberto Frau, il carabiniere accoltellato che si preoccupa degli altri prima che di sé

Roberto Frau, il carabiniere accoltellato che si preoccupa degli altri prima che di sé (nella foto Ansa, i carabinieri intervenuti a Porto Torres)

PORTO TORRES – Roberto Frau è il carabiniere sardo in ospedale dopo essere stato accoltellato qualche giorno fa a Porto Torres da un uomo che aveva appena accoltellato i suoi genitori.

Ora dal letto dell’ospedale si preoccupa più dei due feriti che delle proprie condizioni.
<

Ladyblitz – Apps on Google Play

Il racconto di Luca Fiori su La Nuova Sardegna:

«Roberto era dispiaciuto per i genitori dell’uomo – racconta la moglie Cristina Masala – avrebbe voluto evitare a quei due poveri genitori questo dramma. Per quello che ha fatto non si sente certo un eroe – conclude la donna – è il suo lavoro e Roberto lo ha sempre fatto mettendosi al servizio dei più deboli».

«Si è preoccupato subito per loro, perché Roberto è fatto così, pensa prima agli altri e poi a se stesso» racconta davanti alla stanza del reparto di Chirurgia dell’ospedale “Santissima Annunziata” di Sassari. Il brigadiere scelto dell’Arma Roberto Frau è ancora in prognosi riservata dopo essere stato accoltellato all’addome durante un’operazione di servizio a Porto Torres, l’ennesima di una brillante carriera lunga più di trent’anni.