Roberto Mancini rischia processo per bancarotta insieme a Marco Mezzaroma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Febbraio 2015 15:04 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2015 15:04
Roberto Mancini rischia processo per bancarotta insieme a Marco Mezzaroma

Roberto Mancini rischia processo per bancarotta insieme a Marco Mezzaroma

MILANO – Un momento no, sia sul campo sia fuori dal campo. L’allenatore dell’Inter Roberto Mancini rischia infatti anche un processo per bancarotta insieme all’ex patron del Siena Marco Mezzaroma. Si tratta di una vicenda complessa, quella del fallimento della Img Costruzioni, avvenuta nel 2013. Vicenda anche paradossale perché il presunto coinvolgimento di Mancini sarebbe indiretto visto che non aveva rapporti con l’azienda oggetto del procedimento.

A spiegare il tutto, sul Corriere della Sera, è Giulio De Santis.

la procura ha chiesto di processare l’ex numero 10, Roberto Mancini, insieme con l’imprenditore Marco Mezzaroma. Secondo il pubblico ministero Stefano Fava, il coach dell’Inter e l’ex marito di Mara Carfagna avrebbero contribuito al dissesto dell’azienda che il tribunale fallimentare dichiarò in bancarotta il 24 gennaio del 2013 per un buco di un milione e ottocento mila euro. Lo stesso reato è contestato a Umberto Lorenzini e Stefano Gagliardi, pure loro destinatari della richiesta avanzata dalla procura.

Il coinvolgimento dei due accusati eccellenti nel fallimento della Img è indiretto poiché Mancini e Mezzaroma non hanno nessuna quota della società fallita, essendo entrambi soci della Mastro, azienda specializzata nel campo delle costruzioni. A collegare gli imputati al dissesto sono una serie di assegni bancari provenienti dalla Img e poi negoziati da persone riconducibili o a Mancini o a Mezzaroma.