Rocco Siffredi Presidente della Repubblica: “Sono troppo giovane”

Pubblicato il 19 Aprile 2013 19:03 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2013 19:17
Rocco Siffredi presidente: "Più sesso per tutti"

Rocco Siffredi (Foto Lapresse)

ROMA – Rocco Siffredi Presidente della Repubblica? Qualcuno l’ha votato al secondo scrutinio di giovedì 18 aprile. Tra risate e imbarazzi, la presidente della Camera Laura Boldrini ha letto il nome del porno attore tra un “Rodotà” e un “Marini”. Anche se, pur se avesse avuto i voti necessari, non ha i 50 anni richiesti per essere eletti.

In un’intervista a HardCelebrity, il porno attore si è detto lusingato dal fatto che il suo nome sia arrivato a Montecitorio: “E’ vero ho sentito di essere stato votato al secondo scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica e ne sono lusingato. So anche che non sono l’unico ‘non politico’ ad essere stato nominato. Questa situazione, comunque, vuole dire sostanzialmente due cose: la prima, forse, che fino ad oggi ho lavorato bene, la seconda… che siamo davvero tutti nella merda…”, ha detto sorridendo Siffredi.

“Scherzi a parte la cosa mi ha fatto molto divertire ma non ho le giuste ‘credenziali’ per presentarmi al Quirinale, primo perché sono troppo giovane e poi perché ho ancora tanto da fare e da dare nel mio campo”. In ogni caso, ha detto, “La prima cosa che farei se diventassi Presidente delle Repubblica? Mi verrebbe da dire ‘più pilu per tutti’. No non vorrei diventare il nuovo Cetto La Qualunque ma legalizzerei tutto ciò che riguarda il sesso e la sessualità. Gli italiani sono già molto frustrati e tartassati ed hanno bisogno di divertirsi, quindi li farei rilassare un po’!”.