Cronaca Italia

Roma, 3 ragazzini in camera iperbarica: forse intossicazione monossido carbonio

Roma, 3 ragazzini in camera iperbarica: forse intossicazione monossido carbonio

Roma, 3 ragazzini in camera iperbarica: forse intossicazione monossido carbonio

ROMA – Tre ragazzini sarebbero rimasti intossicati da esalazioni di monossido di carbonio nella piscina “Aurelia Nuoto” di Roma. I tre hanno tra gli 8 e i 15 anni e sono stati ricoverati prima all’ospedale San Camillo e poi al Policlinico Umberto I, dove sono stati sottoposti a ossigenoterapia in camera iperbarica. Le loro condizioni non sono gravi e i vigili del fuoco hanno ispezionato la piscina per determinare con esattezza la causa del malore.

L’episodio è avvenuto nel pomeriggio del 18 febbraio. I tre hanno accusato un malore nello spogliatoio della piscina e subito sono stati trasportati al pronto soccorso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione Madonna del Riposo e i vigili del fuoco, che durante l’ispezione dovranno verificare se vi siano state esalazioni di monossido di carbonio che abbiano potuto causare l’intossicazione dei tre ragazzini.

To Top