Roma, americano si uccide a Monteverde: “Depresso, litigava con la fidanzata”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 settembre 2014 9:46 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2014 9:46
Roma, americano si uccide a Monteverde: "Depresso, litigava con la fidanzata"

Roma, americano si uccide a Monteverde: “Depresso, litigava con la fidanzata”

ROMA – Liti continue, una storia che stava finendo con strascichi molto dolorosi. Sarebbe una delusione amorosa ad aver spinto un trentenne americano ad uccidersi, buttandosi dalla finestra dell’appartamento in cui era ospite di amici, nel quartiere Monteverde di Roma.

Il giovane è stato ritrovato cadavere da un condomino del palazzo che, lunedì mattina, era andato sulla rampa che porta ai garage. L’uomo ha subito allertato la polizia ma l’americano era morto sul colpo, forse da ore. Sembra ormai accertato che l’uomo si sia ucciso e che il gesto sia dovuto alla fine di una storia amorosa.

Gli amici raccontano: “Era depresso, le liti al telefono erano diventate frequenti, diceva che voleva farla finita, stava molto giù per quella storia andata male”.

Ora le analisi dovranno accertare se l’americano fosse ubriaco o sotto effetto di farmaci o stupefacenti, per cercare di capire se sia stato un suicidio vero e proprio o una caduta accidentale.