Roma, anziana trovata morta in casa con scotch su naso e bocca: è giallo

di Daniela Lauria
Pubblicato il 19 marzo 2019 20:22 | Ultimo aggiornamento: 19 marzo 2019 20:22
Roma, anziana trovata morta in casa con scotch su naso e bocca: è giallo

Roma, anziana trovata morta in casa con scotch su naso e bocca: è giallo

ROMA – L’hanno trovata riversa a terra in camera da letto con del nastro adesivo sulla bocca e sul naso. E’ giallo sulla morte di una donna di 71 anni, trovata cadavere nella sua casa alla periferia di Roma. A fare la macabra scoperta è stata la nipote che, non riuscendo a mettersi in contatto con lei, si era recata stamani, martedì 19 marzo, andata a casa della donna per capire cosa fosse successo. 

Inutili i soccorsi perché la donna era già deceduta. Sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato Fidene e la scientifica per i rilievi. Al momento non si esclude nessuna ipotesi, anche se quella del suicidio sembra essere la più accreditata. La salma è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sarà l’autopsia a stabilire con certezza le cause della morte.

Dai rilievi non sarebbero stati riscontrati segni di effrazione sulla porta e l’appartamento era perfettamente in ordine. Stando alle prime verifiche non sembrerebbe che manchi nulla. Quando la nipote è entrata in quella casa si è diretta nella camera da letto della 71enne scoprendo il corpo ormai senza vita sul pavimento. Il cadavere era riverso a terra accanto al letto. All’arrivo dei soccorsi, i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

L’anziana, che avrebbe compiuto 72 anni il prossimo primo maggio, viveva da sola in quell’appartamento al terzo piano di un palazzo in via Carlo Lorenzini, nel quartiere Montesacro. Sembra che da tempo soffrisse di una forte depressione. In passato avrebbe anche confessato a una parente l’intenzione di volerla fare finita. La nipote avrebbe raccontato di aver provato più volte a contattarla al telefono e visto che non aveva ricevuto risposta si è preoccupata e ha deciso di andare a controllare. La polizia ha effettuato un lungo sopralluogo nell’appartamento. In casa sarebbero stati trovati anche farmaci antidepressivi e tranquillanti.

Fonte: Ansa