Roma: atterrato a Fiumicino il super Airbus della Emirates

Pubblicato il 6 Giugno 2011 17:07 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2011 17:11

FIUMICINO, 06 GIU – L’aeromobile A380 e’ atterrato per la prima volta all’aeroporto Leonardo da Vinci. Il ”gigante dei cieli” ha toccato la pista alle 13.25. La compagnia aerea Emirates ha inviato oggi da Dubai l”’Ammiraglia” della propria flotta per celebrare il 50/o anniversario dello scalo romano, il primo in Italia ad essere dotato del doppio loading bridge, il nuovo pontile di imbarco a doppio ponte, che viene inaugurato oggi, in grado di accogliere questo tipo di aeromobile, che trasporta oltre 500 persone tra passeggeri ed equipaggio. Per salutare il primo atterraggio allo scalo romano l’aereo e’ stato accolto sulla pista con il ”water cannon” un suggestivo arco d’acqua creato dalle pompe dei mezzi dei vigili del fuoco.

E’ stato un clima di vera e propria festa ad accompagnare al Leonardo da Vinci la prima volta dell’Airbus A380 della Emirates. Ai numerosi cine fotoreporter presenti si sono aggiunte molte decine di dipendenti aeroportuali armati di telefonini quando non di macchine fotografiche e piccole cineprese, che, dopo il ”battesimo dell’acqua” da parte dei vigili del fuoco, hanno fatto a lungo ala attorno al ‘gigante dei cieli’. Sulla parte sinistra della carlinga, un grande logo blu celebrava, con le date 1961-2011, il cinquantenario dell’aeroporto della Capitale.
Nel viaggio da Dubai a Roma l’A380 ha viaggiato con 489 persone, di cui 14 in first class e 76 in business (ma altre versioni del velivolo consentono di arrivare fino a 600 posti per le tratte a medio raggio), mentre ripartira’ con 475 passeggeri. Dotato di un doppio ponte, il comfort di viaggio e’ assicurato tra l’altro da poltrone letto nelle 14 suites di prima e da due attrezzatissime shower spa.

Per ora, tuttavia, la tratta Dubai-Roma di Emirates continuera’ ad essere servita due volte al giorno da Boeing 777, capaci di ospitare fino a 364 passeggeri. ”Un giorno saremo operativi anche qui – ha spiegato Salem Obaidalla, vice presidente della Compagnia – Per ora no”. Peraltro, nella cerimonia di presentazione l’amministratore delegato di Aeroporti di Roma, Giulio Maleci, ha sottolineato che ”il primo volo pienamente operativo” dell’aereo piu’ grande del mondo ”ha utilizzato infrastrutture dedicate su cui ADR ha investito molto. E’ cosi’ che lo scalo si mantiene sempre competitivo per le nuove tecnologie e per i nuovi velivoli che vengono sviluppati”.