Roma, atti osceni davanti ai bambini in oratorio: arrestato ventenne nigeriano

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 giugno 2018 14:18 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2018 14:18
Roma, atti osceni davanti ai bambini in oratorio: arrestato ventenne nigeriano

Roma, atti osceni davanti ai bambini in oratorio: arrestato ventenne nigeriano

ROMA –  Si è masturbato davanti ai bambini che giocavano nel cortile di una parrocchia nel quartiere di Ottavia, a Roma. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] E quando un agente lo ha sorpreso con i pantaloni abbassati lo ha preso a pugni. Ma è stato arrestato.

In manette è finito un giovane nigeriano di 22 anni, che deve adesso rispondere dei reati di atti osceni in luogo pubblico e resistenza a pubblico ufficiale.

Mercoledì 20 giugno intorno alle 10:40 del mattino l’uomo si era avvicinato alla recinzione della parrocchia Natività di Maria Santissima, in via San Basilide, affollata di bambini tra i 5 e i 10 anni. Il giovane prima ha urinato, poi ha attirato l’attenzione dei bambini gridando e quindi ha iniziato a masturbarsi davanti a loro, riferisce il Messaggero. 

In quel momento, però, passava di lì un agente in scooter. Dopo aver assistito alla scena, il poliziotto è intervenuto, ma il giovane, anziché fornirgli i documenti, prima gli ha sputato contro, poi lo ha spintonato, tentando un’inutile fuga, prima di essere fermato e arrestato.

E’ poi emerso che l’uomo era già stato denunciato in stato di libertà lo scorso 22 febbraio dalla questura di Foggia per atti contrari alla pubblica decenza e lo scorso 2 giugno era stato denunciato dalla polizia ferroviaria di Milano per resistenza a pubblico ufficiale. Adesso, però, si trova in carcere.