Roma, niente auto in centro la domenica? La Raggi vuole chiudere le Ztl

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 ottobre 2018 9:22 | Ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2018 9:22
Roma, niente auto nel centro storico la domenica? La Raggi vuole chiudere le Ztl

Roma, niente auto in centro la domenica? La Raggi vuole chiudere le Ztl (foto Ansa)

ROMA – Virginia Raggi vuole chiudere il centro di Roma alle macchine di domenica. “Meno auto in centro, così Roma più sicura”. Lo annuncia, in una intervista al Messaggero, la sindaca della capitale, che ventila la possibilità di chiudere la Ztl nel weekend.

“Sicuramente – spiega Raggi – esiste un problema di congestionamento durante il weekend, più la domenica che il sabato, ma il tutto va affrontato e discusso in un certo modo. Stiamo affrontando la questione e ne stiamo parlando con le categorie produttive, commercianti e lavoratori del Centro storico. Ma dei passi nella direzione di liberare le nostre strade dal traffico automobilistico, sia nei giorni feriali che in quelli festivi, li stiamo facendo”.

“Ad esempio – continua – stiamo introducendo una serie di zone 30 chilometri orari nei quindici Municipi di Roma, che sono grandi quanto una medio/grande città italiana. E quasi tutti i territori ce ne hanno fatto richiesta. Del resto, è quello che c’è in tutte le grandi capitali europee, come Barcellona, Parigi ed altre realtà importanti. In questo modo si rendono le strade dei quartieri più sicure e meno pericolose, e si disincentiva il trasporto con mezzo privato”.

“Dal primo gennaio – fa anche sapere – l’orario di ingresso nelle zone più centrali di Roma, per chi non ha il pass, non sarà più le 18 ma si sposterà di un’ora in avanti, alle 19. E poi, dopo altri sei mesi, o comunque entro la fine del 2019 lo sposteremo ancora più avanti, alle ore 20. E anche su questo abbiamo aperto un tavolo di discussione con i commercianti ricordando una cosa: che laddove si chiude alle auto, anche le attività produttive ne beneficiano, perché le persone possono fare acquisti passeggiando tranquillamente per strada”.