Roma, travolto da auto pirata: è morto Nereo, il clochard di Corso d’Italia

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Gennaio 2019 9:50 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2019 9:52
Roma, travolto da auto pirata: è morto Nereo, il clochard di Corso d'Italia

Roma, travolto da auto pirata: è morto Nereo, il clochard di Corso d’Italia

ROMA – Stava portando a spasso il suo cane quando un’auto l’ha travolto e ucciso, senza arrestare la sua corsa. E’ morto così un italiano di 73 anni a Roma. La tragedia si è consumata all’alba di lunedì 7 gennaio, intorno alle 5 del mattino, in Corso d’Italia. 

Si chiamava Nereo Gino Murari, veneto, ed era conosciuto in zona come il clochard di Corso d’Italia: era solito stazionare col suo cagnolone nero, una femmina di bracco di nome Lilla, nei pressi delle Mura Aureliane a leggere libri con i suoi amici. 

Sul posto è intervenuta la polizia locale del II Gruppo Sapienza. All’arrivo dei soccorsi il personale del 118 non ha potuto fare altro che costatare il decesso dell’uomo. E’ ora caccia al pirata della strada che non si è fermato a prestare soccorso. I vigili stanno ora scansionando i filmati delle telecamere di zona per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

Sabato mattina un’altra donna era stata travolta da un pirata in via Fortifiocca, all’Appio Latino, ed è ora ricoverata in ospedale in prognosi riservata. Salgono già a quattro le vittime della strada nella Capitale da inizio anno.