Roma, automobilista in divieto di sosta aggredisce vigili e gli sputa in faccia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 marzo 2018 13:10 | Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2018 13:10
Roma, automobilista in divieto di sosta aggredisce vigili e gli sputa in faccia

Roma, automobilista in divieto di sosta aggredisce vigili e gli sputa in faccia

ROMA – I vigili urbani gli hanno chiesto di spostare l’auto in divieto di sosta e l’automobilista in tutta risposta li ha insultati e gli ha sputato in faccia. L’aggressione verbale nei confronti dei vigili è avvenuta a Roma, vicino via Portuense, la mattina del 14 marzo. L’uomo, di 29 anni, non ha voluto né spostare la Smart parcheggiata illecitamente, né fornire i propri documenti.

Rachele Nenzi sul quotidiano Il Giornale scrive che l’agente della municipale ha invitato il trasgressore a spostare la sua vettura e questo in tutta risposta è sceso dall’auto insultandolo:

“Ignorando la disposizione l’uomo è sceso dal veicolo, rivolgendosi addirittura minaccioso verso l’agente con frasi di disprezzo, ingiuriose ed oltraggiose verso la polizia Locale, rifiutando di fornire i documenti e le generalità. Gli agenti hanno quindi chiamato rinforzi e diffidato l’uomo a proseguire nel suo atteggiamento.

Durante la contesa, in quel momento piuttosto animata con urla ed insulti, è sopraggiunto un secondo uomo, P.A., poi risultato suo fratello, che ha iniziato anch’egli ad inveire sia contro l’agente che contro una sua collega, fino a sputare e spintonarla facendola cadere a terra. La lite è terminata con l’intervento di altre pattuglie, giunte immediatamente in ausilio, che hanno arrestato P.A. per violenza e resistenza alle forze dell’ordine”.