Roma: si baciano in centro, coppia gay aggredita

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 gennaio 2014 12:21 | Ultimo aggiornamento: 14 gennaio 2014 12:23
Ponte Garibaldi, Roma

Ponte Garibaldi, Roma

ROMA, 14 GEN – Picchiati perché gay, picchiati perché si stavano baciando in centro, a Roma, nei pressi di ponte Garibaldi. Picchiati dal branco, un gruppo di stranieri, presumibilmente russi, e italiani.

“Eravamo su Ponte Garibaldi – racconta L. M., 24 anni, laureato in Giurisprudenza e militante dell’associazione Luiss Arcobaleno – e stavamo camminando mano nella mano. Ci siamo baciati e a un certo punto ci è passato accanto un gruppo, dal quale si sono levati insulti, in inglese”. Poi, poco dopo, il branco torna indietro: “Un ragazzo, che dai lineamenti e dall’accento sembrava russo, ha iniziato a prendermi a cazzotti in faccia – racconta ancora L. – lo stesso ha fatto con il mio fidanzato. E questo nonostante i suoi amici gli urlassero, in italiano, di fermarsi e di lasciarci stare”.

Tutto nell’indifferenza generale raccontano le vittime. “Nessuno si è fermato per soccorrerci”. Quando arriva la polizia è già tardi e il branco si è dileguato. I feriti vengono trasportati all’ospedale Fatebenefratelli. L.M. ha una frattura al setto nasale, mentre il compagno se la cava con due punti sul labbro. “Siamo rimasti colpiti dalla gratuità di questo attacco – si sfoga L. – non stavamo facendo assolutamente niente di male”.