Roma, al bar in orario di lavoro: licenziata e poi reintegrata. Avrà stipendi pregressi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 marzo 2019 11:36 | Ultimo aggiornamento: 20 marzo 2019 11:36
Roma, al bar in orario lavoro: licenziata e poi reintegrata. Avrà stipendi pregressi  (foto d'archivio Ansa)

Roma, al bar in orario lavoro: licenziata e poi reintegrata. Avrà stipendi pregressi (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Si è chiusa con una conciliazione la vicenda di Letizia Beato, la dipendente del Comune di Roma licenziata il 19 maggio del 2017 per assenteismo, in applicazione del decreto Madia ma poi reintegrata in un secondo momento dal giudice.

La donna – come ricostruisce l’agenzia “Ansa” – era stata sorpresa fuori dagli uffici comunali di via della Greca, da dove si era allontanata, senza timbrare, per recarsi al bar a prendere una camomilla.

Martedì 19 marzo, spiega l’agenzia, davanti alla sezione lavoro del tribunale si è arrivati ad una conciliazione: il Comune ha rinunciato all’opposizione contro l’ordinanza che annullava il licenziamento accettando di “sostituire la sanzione espulsiva – si legge nel verbale citato dall’agenzia – con la sanzione conservativa della sospensione del servizio e della retribuzione per un periodo pari a dieci giorni”.

Nell’accordo, inoltre, la Beato, difesa dall’avvocato Pio Torcicollo, ha ottenuto da parte dell’amministrazione comunale l’impegno a pagare le retribuzioni non percepite, pari a circa a 12 mesi, nel periodo di allontanamento dal lavoro e la “salvezza di ogni altro diritto conseguente all’intervenuto reintegro nel posto di lavoro con effetto dalla data del licenziamento”. Fonte: Ansa.