Roma, bimba morta in ospedale: troppo grande ago utilizzato nell’operazione?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 settembre 2013 13:04 | Ultimo aggiornamento: 15 settembre 2013 9:39
oma, bimba morta in ospedale: sequestrato il catetere per verifiche

Il Policlinico tor Vergata

ROMA  – Saranno fatti accertamenti sul catetere impiantato nella bambina di due anni e mezzo morta mercoledì 11 settembre al Policlinico di Tor Vergata di Roma. I carabinieri della Stazione di Tor Vergata, che indagano sulla vicenda, hanno sequestrato il catetere, recuperato dopo l’autopsia svolta venerdì 13, e lo hanno messo a disposizione della magistratura.

Le verifiche saranno volte ad accertare se il catetere era troppo grande per essere impiantato in una bambina e le dimensioni non compatibili con gli organi abbiamo causato la rottura della vena e il conseguente “collasso” di un polmone invaso dal sangue. Per la vicenda al Procura di Roma ha iscritto nel registro degli indagati sette fra medici, infermieri ed anestesisti, ovvero l’equipe medica che ha eseguito l’intervento pre operatorio dell’inserimento del catetere e i sanitari che avrebbero dovuto monitorare la paziente una volta uscita dalla sala operatoria. La piccola era in attesa del trapianto di midollo osseo.