Roma, bimba muore a 4 anni dopo aver preso morbillo. Aperta un’inchiesta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Marzo 2015 16:59 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2015 16:59
Roma, bimba muore a 4 anni dopo aver preso morbillo. Aperta un'inchiesta

Roma, bimba muore a 4 anni dopo aver preso morbillo. Aperta un’inchiesta

ROMA – Morire a quattro anni dopo aver preso il morbillo. La piccola Clara (il nome è di fantasia) non è sopravvissuta alla pancefalite subacuta sclerosante che l’aveva colpita dopo aver contratto il morbillo, ci riferisce Giulio De Santis sul Corriere della Sera. E adesso la Procura di Roma ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo dopo la denuncia dei genitori della bimba.

La piccola è morta sabato 7 marzo al Policlinico Gemelli di Roma, dove aveva trascorso gli ultimi quattro mesi di vita. Prima, però, era già stata tenuta in osservazione per tre settimane al Bambino Gesù, lo scorso ottobre. Negli ultimi sei mesi la bimba aveva avuto dolorisissimi attacchi epileticci, alternati a pochi momenti di serenità, scrive De Santis.

“Ed è proprio questa dolorosa alternanza a essere stata denunciata dai genitori di Clara, convinti che la bambina sarebbe ancora viva se fossero state adottate cure farmacologiche più adeguate al tipo di male di cui soffriva la figlia, una panencefalite subacuta sclerosante esplosa dopo che aveva contratto il morbillo. Un’ipotesi d’accusa rivolta contro i primi medici che avrebbero dovuto diagnosticare subito il tipo di malattia della bambina, una forma di encefalite molto rara, grave e, purtroppo, quasi sempre mortale. Il papà e la mamma della piccola ritengono anche che Clara avrebbe sofferto meno se fossero stati scelti altri trattamenti medici. Tesi cui darà una risposta il consulente nominato dal pm”.