Roma, bimbo soffocato da una caramella: ucciso da uno scompenso cardiaco

Pubblicato il 27 maggio 2010 18:14 | Ultimo aggiornamento: 27 maggio 2010 18:25

E’ morto per uno scompenso cardiaco Enrico, il bambino morto soffocato dopo aver ingoiato una caramella. Quando è stato trasportato all’ospedale  Gemelli di Roma, intorno alla mezzanotte, era già  in stato di coma irreversibile.

Il policlinico romano ha disposto l’autopsia. I funerali del bimbo si svolgeranno sabato mattina a Serrone (Frosinone). Per lo stesso giorno il sindaco del piccolo comune della Ciociaria, Maurizio Proietto, ha dichiarato il lutto cittadino.

“Siamo tutti sgomenti – commenta il sindaco – e il minimo che possiamo fare è quello di dimostrare, con un atto ufficiale, la vicinanza dell’Amministrazione alla famiglia per un dolore che non è paragonabile a nulla”.

Saracinesche abbassate e un minuto di silenzio e raccoglimento a mezzogiorno in uffici pubblici, negozi e in tutti i luoghi di lavoro. Eccezione solo per i servizi essenziali.