Roma, caccia all’immigrato: in tre inseguono romeno e gli tagliano due dita

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Giugno 2015 10:11 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2015 10:16
Roma, caccia all'immigrato: in tre inseguono romeno e gli tagliano due dita

Roma, caccia all’immigrato: in tre inseguono romeno e gli tagliano due dita

ROMA – Un romeno e tre romani, una caccia all’immigrato culminata con lo straniero chiuso terrorizzato nel bagno di una panetteria e i tre, inferociti, che sfondano la porta e riescono ad amputargli due dita. E’ successo a Roma, una scena descritta dai testimoni come un film horror. Il tutto in pieno giorno, in una zona trafficata come San Giovanni. Racconta il Messaggero:

Protagonisti dell’assalto sono tre giovani romani, che, secondo gli inquirenti sarebbero vicini agli ambienti della destra estrema e che ora si trovano in stato di arresto con l’accusa di tentato omicidio, lesioni gravissime, resistenza a pubblico ufficiale e violazione della legge Mancino. Tutti sono risultati positivi ai test per la cocaina e i cannabinoidi. 

La vittima si è dapprima fermata a bussare alla caserma dei carabinieri, chiedendo aiuto, ma visto che gli aggressori si avvicinavano minacciosamente ha continuato la sua fuga, riparandosi in una vicina panetteria. «E’ corso dentro e si è chiuso in bagno»,[…] Dopo aver afferrato un coltello dalla lama lunga, utilizzato dai panettieri, hanno buttato giù la porta […] E proprio mentre cercavano di colpirlo alla gola, evidentemente per sgozzarlo, gli hanno amputato parzialmente due dita. Uno di loro ha confessato l’aggressione xenofoba, vantandosene davanti a tutti: «Sono stato io a tagliargli le dita», ha detto il giovane, che era visibilmente alterato dalla droga assunta.