Roma: caccia i genitori, si barrica in casa e lancia molotov contro la polizia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 agosto 2018 13:18 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2018 13:18
Roma: caccia i genitori, si barrica in casa e lancia molotov contro la polizia (foto d'archivio Ansa)

Roma: caccia i genitori, si barrica in casa e lancia molotov contro la polizia (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Caccia i genitori, si barrica in casa e lancia molotov contro la polizia. L’uomo, un romano di 33 anni, N.D., con vari precedenti, è stato arrestato [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] per tentato omicidio e detenzione di arma da guerra nonché denunciato per produzione e coltivazione di alcune piante di marijuana. L’episodio è avvenuto martedì sera a Casal Lumbroso.

Il trentatreenne dopo aver cacciato i genitori si è barricato in casa armato di un’ascia e di una tanica di benzina. Quando sono arrivati gli agenti, dopo una lunga mediazione, ha aperto la porta ma solo per tirar contro di loro alcune molotov.

La fiammata generata dall’esplosione nel vialetto condominiale ha causato l’ ustione a un braccio ad uno dei poliziotti. N.D. convinto di guadagnarsi la via di fuga, è stato bloccato mentre attraverso un lucernario posto sul tetto stava cercando di raggiungere l’appartamento adiacente. Successivamente, durante la perquisizione all’interno dell’appartamento, gli investigatori hanno rinvenuto un fucile subacqueo con due fiocine in metallo, due bottiglie di vetro contenente liquido infiammabile e tre piante di marijuana.