Roma/ E’ di un pregiudicato italiano il cadavere recuperato nel Tevere. Il corpo è stato avvistato da un giovane pescatore all’altezza del ponte Sisto

Pubblicato il 9 Luglio 2009 10:58 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2009 17:08

Un cadavere di un uomo è stato ripescato nel fiume Tevere all’altezza di ponte Sisto. Si tratta di un pregiudicato italiano di 34 anni di cui si conoscono, per ora, solo le iniziali, G.G.

Il corpo era stato avvistato da un giovane pescatore che ha dato l’allarme, dopo che ore prima alcuni testimoni avevano visto un uomo cadere nel Tevere. L’operazione è stata svolta dal nucleo sommozzatori vigili del fuoco di Roma.