Roma: aggrediscono coetaneo a calci e pugni per derubarlo della collanina in oro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Agosto 2019 13:39 | Ultimo aggiornamento: 7 Agosto 2019 13:39
roma collanina oro calci

Carabinieri (Foto Ansa)

ROMA – Avevano aggredito il 13 luglio scorso un coetaneo a calci e pugni per derubarlo della collanina in oro che portava al collo. E martedì, a distanza di quasi un mese, due minorenni sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia Roma Eur con le accuse di rapina e lesioni personali aggravate. L’indagine era partita poco meno di un mese fa dalla denuncia del giovane che aveva raccontato ai militari l’aggressione subita la sera del 10 luglio mentre si trovava nei pressi di un locale di viale America, nel quartiere romano dell’Eur.

Lì era stato raggiunto da due coetanei che, dopo averlo colpito con calci e pugni, lo avevano derubato della collanina in oro che portava al collo. Medicato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Eugenio, aveva riportato contusioni ed ecchimosi guaribili in 15 giorni.

I carabinieri, dopo aver sentito i dettagli e le descrizioni del denunciante e le testimonianze di altri giovani presenti, sono riusciti a dare un volto ai baby rapinatori, poi riconosciuti anche dalla vittima durante il riconoscimento fotografico. I due, arrestati ieri, si trovano ora nel carcere per minorenni ‘Casal del Marmo’, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.