Roma, via camion bar da Fori Imperiali e Colosseo

di Paola Lo Mele (Fonte Ansa)
Pubblicato il 11 luglio 2015 2:34 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2015 2:34
Roma, via camion bar da Fori Imperiali e Colosseo

Roma, via camion bar da Fori Imperiali e Colosseo (Foto Ansa)

ROMA – E’ rivoluzione nel centro storico di Roma. Dopo anni di attesa si è concretizzato il piano di spostamento dei camion bar dal centro storico della Capitale: via dal Colosseo e dai Fori Imperiali, ma anche dal Pantheon e da piazza di Spagna.

“Oggi è un altro passo avanti in quella Roma del terzo millennio che tanto vogliamo – ha detto il sindaco Ignazio Marino durante un giro ai Fori Imperiali oltre che pedonali ora anche ‘liberati’ – La discontinuità che si vede e si respira oggi è quella che c’è in tutto il Comune”.

Oltre duecento i vigili impiegati per far rispettare il provvedimento del Campidoglio, che dalla mezzanotte non permette la sosta delle postazioni mobili di ristoro vicino nelle zone cruciali del centro storico. Alcuni ambulanti a cui stamane è stato vietato di entrare nell’area del Colosseo, hanno protestato, per poi dar vita ad una manifestazione di camion-bar a piazza Bocca della Verità.

Il piano del Campidoglio, battezzato oggi, prevede la riallocazione di 76 postazioni tra fiorai, venditori di souvenir e camion bar. Queste ultime attività potranno operare a lungotevere Oberdan, lungotevere Testaccio, lungotevere Maresciallo Diaz e via della Piramide Cestia, destinazioni per ora non gradite. Durante il ‘tour’ ai Fori insieme agli assessori ai Lavori Pubblici, Maurizio Pucci, e alla Roma Produttiva, Marta Leonori, Marino si è fermato a parlare con diversi turisti incassando i ringraziamenti di una guida turistica:

“E’ riuscito a restituirci quest’area. Io che sono una guida, stamattina ho apprezzato”.

Tanti i plausi all’iniziativa: dal Pd a Sel, dal municipio del centro storico all’associazione dei consumatori Adoc. Tra chi ha parlato di un “sogno ‘impossibile’ che si realizza” e chi ha definito il 10 luglio 2015 “un giorno epocale per i monumenti”. L’obiettivo del primo cittadino, già autore della chiusura al traffico privato dei Fori Imperiali e della loro illuminazione notturna, è di offrire a tutti, a partire da oggi, la stessa visuale dell’area archeologica centrale di Roma che ebbe il presidente degli Usa Barack Obama. Durante la cui visita, nel 2014, i camion bar furono appunto allontanati dall’Anfiteatro Flavio.

“Questo non vuole dire che siamo contro il commercio – ha sottolineato – Vogliamo solo il decoro che la storia millenaria in questo luogo ci impone e ci richiama”.

E chissà che il premier Matteo Renzi non vorrà, davvero, fare una passeggiata all’ombra del Colosseo in questo nuovo scenario. Nel dubbio, l’invito del sindaco è stato rinnovato:

“E’ il primo ministro del nostro paese e sono sicuro che abbia lo stesso diritto di Obama a vedere anche lui i Fori Imperiali senza camion bar”.