Roma/ Chiede i soldi dello stipendio ma viene aggredita dai suoi datori di lavoro, che le danno anche della “negra”. La vittima è una giovane colf domenicana

Pubblicato il 11 agosto 2009 11:52 | Ultimo aggiornamento: 11 agosto 2009 11:52

black-womanChiedeva i soldi dello stipendio, ma ha subito un’aggressione sia fisica sia verbale. È successo a Roma ad una ragazza di 19 anni originaria di Santo Domingo. Dal 22 giugno Evelyn prestava servizio come domestica presto un appartamento di via Carlo De Marco.

Quando si è recata a ricevere la somma pattuita, cioè 500 euro, la ragazza si è vista offrire solo la metà del denaro. Dopo le sue proteste, i datori di lavoro l’hanno prima insultata, dandole della «negra» e minacciandola di farla «espellere dall’Italia». Poi le si sono scagliati contro, colpendola con morsi, schiaffi e calci.

Dopo l’arrivo dei poliziotti, chiamati dai vicini, la ragazza ha prima provato di avere la cittadinanza italiana, e, dopo essere stata portata al pronto soccorso per ricevere le medicazioni necessarie, ha sporto denuncia nei confronti dei suoi aggressori.