Roma: contromano sul raccordo per 20 km, ubriaco e con la Bmw del padre

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 gennaio 2014 12:43 | Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2014 12:43
GRA, la galleria sulla Cassia

GRA, la galleria sulla Cassia

ROMA – Contromano sul raccordo per 20 chilometri, ubriaco, con la Bmw del padre. E’ successo ieri, all’alba. Lui, il giovane, ubriaco, di ritorno da una festa da Viterbo, ha imboccato contromano il raccordo dall’uscita della Cassia-bis. Venti chilometri di follia. La sua corsa è finita all’altezza dell’uscita di Tor Bella Monaca, dove è stato bloccato da uno schieramento di pattuglie della polizia stradale. Per fortuna nessun morto e ferito ma il giovane ha anche causato un incidente. Una donna infatti, all’altezza della Nomentana, quando ha visto la Bmw venirgli addosso ha sterzato e l’auto si è cappottata. Ma non si è fatta nulla.

E’ stata una fortuna che sia accaduto di domenica all’alba, quando il Gra non è percorso da tante auto, altrimenti si sarebbe potuta verificare una tragedia” dice un agente della stradale. Lo studente è stato denunciato per guida in stato d’ebbrezza, la patente gli è stata ritirata e si è anche beccato, probabilmente, qualche schiaffone da parte del padre che ha sgridato il figlio in caserma. Lui ha anche provato a giustificarsi in qualche modo: “Non mi sono reso conto- ha detto lo studente agli agenti – di nulla. Poi la macchina di papà è così potente e silenziosa che non mi sono accorto di andare così veloce”.