Roma, sabato di cortei e paura: in programma manifestazione Anpi, poi Cobas e No Vax

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 febbraio 2018 11:48 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2018 11:48
No fascismo, no vax, Cobas: sabato di cortei a Roma

Roma, sabato di cortei e paura: in programma manifestazione Anpi, poi Cobas e No Vax

ROMA – Saranno circa tremila gli uomini delle forze dell’ordine che verranno impiegati sabato 24 febbraio a Roma dove sono in programma due cortei e altre manifestazioni. In programma la manifestazione contro fascismo e razzismo promossa dall’Anpi (i partigiani) dopo la sparatoria di Luca Traini a Macerata contro i migranti di colore.

Le Associazioni cristiane dei lavoratori e l’Ente guidato dal presidente Pd Nicola Zingaretti sono tra le ultime adesioni al corteo che andrà da piazza della Repubblica a piazza del Popolo, nel centro storico.

Sfileranno anche i Cobas, con gli antagonisti guardati a vista per il pericolo di infiltrazioni violente. Poi sono attesi anche i No Vax, una dedìcina di migliaia di persone contrarie all’obbligo di vaccinazione.

A queste manifestazioni si aggiungerà anche quella di Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni a Piazza Vittorio. Il rischio individuato dagli esperti della questura di Roma e del ministero degli Interni sono gli infiltrati, specie nel corteo della sinistra più radicale, assieme ai sindacati autonomi Cobas contro il Jobs Act, da piazza Esquilino a piazza Madonna di Loreto, nel centro storico. Per questo dovrebbero essere circa tremila gli uomini delle forze dell’ordine impiegati tra cortei e manifestazioni. Attese alcune migliaia di manifestanti, contro i 20 mila del corteo principale con lo slogan ‘Mai più fascismo”.

Gli antagonisti saranno anche al Centro identificazione ed espulsione (Cie) di Ponte Galeria in sit-in contro la politica sull’immigrazione. L’attenzione per le iniziative di piazza è salita dopo gli ultimi episodi violenti: il pestaggio di un militante di Forza Nuova a Palermo (“sanzionamento antifascista” secondo la ‘dura’ Radio Onda d’Urto) e l’accoltellamento di un attivista di Potere al Popolo a Perugia.

Saranno vietate aste rigide di bandiere, caschi ed elmetti, ma anche indumenti adatti a nascondere il viso. Tutte le iniziative sono previste nel pomeriggio, compresa quella degli anti-vaccini in piazza di Porta San Giovanni, che potrebbe attirare fino a diecimila persone, secondo le previsioni. I controlli sui manifestanti in arrivo inizieranno all’alba di sabato ai caselli autostradali, così come la bonifica del territorio.

Oggi si terrà un tavolo tecnico in questura per definire le ultime misure. Sono circa 350 i pullman previsti in arrivo da tutta Italia a Roma per le manifestazioni di sabato. Circa 200 quelli attesi per la manifestazione ‘Mai più fascismo’, 70 per il corteo dei Cobas contro il Jobs Act e 80 circa per il sit-in No-Vax. Attesi, inoltre, circa mille manifestanti che arriveranno in treno e duecento in nave dalla Sardegna per partecipare al corteo contro il fascismo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other