Roma, paziente devasta pronto soccorso ospedale San Camillo: danni per migliaia di euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2020 14:43 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2020 14:47
Ospedale San Camillo, paziente devasta e fa danni al pronto soccorso

Ospedale San Camillo, paziente devasta e fa danni al pronto soccorso (Foto archivio ANSA)

ROMA – Un uomo trasportato all’alba del 5 giugno nel pronto soccorso dell’ospedale San Camillo di Roma ha dato in escandescenza e ha provocato danni per migliaia di euro.

L’uomo, un 44enne originario del Costa Rica ma residente da anni a Roma, ha anche aggredito la guardia giurata intervenuta per sedarlo e ha tentato di rubargli la pistola.

Secondo quanto riferito, il 44enne era arrivato in ospedale a bordo di un mezzo del 118.

Una volta entrato in proto soccorso, ha iniziato a prendere a pugni una porta a vetri e l’ha distrutta con un estintore,

Poi ha iniziato a danneggiare alcuni macchinari in preda a una folle rabbia.

Quando la guardia giurata è arrivata per fermarlo, il 44enne ha provato a sfilargli la pistola.

Il vigilante è riuscito a fermarlo, si è recato all’esterno e ha sparato un colpo di pistola in aria per intimidire il paziente.

Il gesto però non è bastato a placare l’uomo, che poi è stato fermato con l’aiuto di una pattuglia dei carabinieri.

I militari sono stati a loro volta aggrediti e l’hanno fermato utilizzando lo spray al peperoncino.

L’uomo è stato quindi bloccato e arrestato con le accuse di tentata rapina, danneggiamento, minaccia aggravata e resistenza a Pubblico ufficiale.

Il vigilante, ferito nella colluttazione, è stato medicato per alcune lievi contusioni giudicate guaribili in due giorni.

Fortunatamente, gli operatori sanitari e gli altri pazienti presenti non sono rimasti feriti.

Secondo quanto riferito, i danni riportati presso la struttura del’ospedale San Camillo si aggirano su alcune migliaia di euro. (Fonte: Il Giornale)