Roma, dava psicofarmaci alla zia per farsi firmare gli assegni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Maggio 2014 13:27 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2014 13:28

Roma, dava psicofarmaci alla zia per farsi firmare gli assegniROMA – Ha somministrato un forte psicofarmaco all’anziana zia per convincerla a firmare due assegni in suo favore ed una procura speciale attraverso con la quale amministrare tutti i titoli bancari posseduti dalla donna, per un valore di circa cinquecentomila euro.

Il piano di Roberto Liburdi, sessantatreenne romano, si è però complicato quando i parenti della vittima, dopo aver scoperto l’accaduto, si sono rivolti all’avvocato Andrea Manasse e hanno sporto denuncia. Per questo motivo l’uomo, già rinviato a giudizio, rischia di essere condannato per circonvenzione d’incapace e per aver procurato alla donna uno stato d’incapacità mediante violenza.