Roma, deejay fallisce produzione disco tecno: estorce 15mila al collega, arrestato

Pubblicato il 2 dicembre 2018 6:00 | Ultimo aggiornamento: 1 dicembre 2018 20:58
deejay fallisce disco

Roma, deejay fallisce produzione disco tecno: estorce 15mila al collega (foto Ansa)

ROMA  – Brutta avventura per dj Emix, noto nella scena musicale romana, finito vittima di un’estorsione da parte di un collega deejay che avrebbe preteso la somma di 15mila euro accusandolo di una sfortunata operazione commerciale per la produzione di un disco di techno.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato nel pomeriggio di venerdì 30 novembre il dj 30enne Simone Virgili. I militari lo hanno bloccato in un locale in zona Ostiense mentre intascava mille euro dalla vittima. Le indagini sono scattate in seguito alla denuncia di dj Emix. Così è stato organizzato l’incontro in cui Emix avrebbe dovuto restituire i primi mille euro.

Dalle indagini sarebbe inoltre emerso che Virgili avrebbe agito con un complice, un ‘picchiatore’, che aveva il compito di minacciare la vittima per costringerla a pagare. L’uomo ieri è riuscito a sfuggire all’arresto. Sono in corso le ricerche per rintracciarlo.