--

Roma, denuncia: “Stuprata a Capodanno”

Pubblicato il 3 Gennaio 2010 19:51 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2010 19:51

stuproAlcol, musica e sesso: anche il 2010 inizia con una festa diventata incubo. Anche questa volta si ripropone lo stupro di Capodanno. Protagonista della violenza, ancora da accertare, è una giovane romana di 24 anni che ha denunciato al commissariato Flaminio Nuovo di Roma di essere stata violentata alla fine di una festa nel Castello di Roccalvecce, una frazione di Viterbo.

«Mi sono accorta di aver subito la violenza sessuale solo il mattino, dopo essere tornata a casa. Mi hanno condotto lì perchè ero stordita, credo dall’alcol» ha spiegato la giovane.

Non ricorda molto di quella notte, ma ha trovato delle macchie sugli slip e ha avvertito dei sintomi strani al suo risveglio. Secondo quello che è riuscita a ricostruire si era isolata in una stanza del castello per riposarsi, un gruppo di giovani l’ha accompagnata e poi ognuno di loro ha consumato, a turno, un rapporto sessuale contro il suo volere.