Roma: anziana investe 5 persone a fermata bus. Grave una mamma, era con le 2 figlie

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 9 Novembre 2019 13:35 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2019 14:18
Roma: donna e due bambine investite alla fermata del bus in via Oderisi da Gubbio. Lei è grave

Una ambulanza in una foto d’archivio Ansa

ROMA – Una donna e due bambine (a piedi) sono state travolte (da un’auto) mentre erano alla fermata dell’autobus in via Oderisi Da Gubbio, in zona Portuense a Roma. In un secondo momento si è scoperto che i feriti sono 5. A quanto accertato dalla polizia locale, una donna di 79 anni ha perso il controllo dell’auto all’altezza di una fermata dell’autobus. Sono in corso i rilievi per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Tra i feriti una mamma, ricoverata in codice rosso al San Camillo e le sue figlie di 9 e 7 anni in codice giallo al Bambino Gesù. Ferite anche altre due donne che sono state portate in ospedale una in codice giallo e l’altra in verde.

Diverse le segnalazioni giunte al Nue 112 che ha attivato 118, vigili del fuoco e forze dell’ordine. La donna è stata trasportata in ospedale in codice rosso mentre le bambine in codice giallo. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente. Dalle primissime segnalazioni, sembra che un’auto abbia perso il controllo e sia finita contro un cassonetto che avrebbe poi travolto alcune persone alla fermata.

I soccorritori hanno prestato le prime cure alle tre persone ferite, successivamente trasportate in ospedale. Le condizioni più gravi sono quelle della donna, che è stata soccorsa e trasportata in codice rosso all’ospedale San Camillo ed è in condizioni critiche: meno preoccupanti, ma comunque serie, le condizioni di salute delle due bambine che sono state soccorse e trasportate all’ospedale Bambin Gesù in codice giallo. Non ci sono, al momento, informazioni sull’identità dei feriti.

Bologna, investe un uomo e va via: “Ma stava bene”.

Ha investito con la sua auto un 37enne siciliano che stava lavorando in una ditta di logistica e trasporti di Bologna, in via Canali, procurandogli lesioni lievi. Poi è andato via, lasciandolo lì, e quando è stato rintracciato si è giustificato dicendo di aver visto che l’uomo si era rialzato e stava bene. Nei guai è finito un molisano di 86 anni, denunciato per lesioni personali stradali con l’aggravante della fuga.

Ad avvertire la polizia sono stati i colleghi del presidio dell’ospedale Sant’Orsola, che per primi hanno parlato con il 37enne dopo che si era fatto medicare. L’uomo ha raccontato che erano le tre e mezza del mattino quando un’auto lo ha travolto nel piazzale della sua ditta, senza però fermarsi. Grazie alle telecamere di sorveglianza dell’azienda gli agenti sono risaliti all’autista ‘pirata’, che dopo aver spiegato di essere stato in via Canali per consegnare della frutta, ha ammesso anche l’investimento.

(Fonti Ansa e Agi).