Roma, due operai muoiono dopo un volo di oltre 20 metri in un cantiere edile

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Luglio 2020 13:05 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2020 16:14
Roma, operai morti: foto Ansa

Roma, due operai muoiono dopo un volo di oltre 20 metri in un cantiere edile (foto Ansa)

A Roma sono morti due operai precipitati in un cantiere edile dopo un volo di oltre 20 metri.

Secondo quanto si è appreso, si tratta di due italiani di 29 e 53 anni. L’incidente è avvenuto in piazza Lodovico Cerva, in zona Vigna Murata, Roma.

Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente.

Sono in corso accertamenti dalle polizia.

La prima ricostruzione

Da una primissima ricostruzione, sembra che stessero tagliando una trave quando sono caduti da un’altezza di oltre 20 metri e non tre metri come ipotizzato in un primo momento.

I vigili del fuoco sono intervenuti nel cantiere edile per la messa in sicurezza della trave sospesa a circa 20 metri di altezza.

A quanto riferito dai pompieri, si attende l’arrivo del magistrato di turno per l’avvio delle “complesse operazioni di messa in sicurezza dell’area”.

Omicidio colposo. Questa l’ipotesi di reato formulata dalla procura di Roma in relazione alla morte di due operai.

Il pm Francesco Minisci, titolare del procedimento, ha svolto un sopralluogo.

Obiettivo dell’inchiesta è verificare se all’interno del cantiere erano rispettate le norme di sicurezza sui luoghi di lavoro.

“Fermare questa strage”

“Agghiacciante la morte di due operai oggi in un cantiere a Roma.

È una interminabile scia di sangue e di vite stroncate nei luoghi di lavoro.

Dove sono i controlli sulla sicurezza? La Cisl farà sentire la sua voce insieme agli altri sindacati: dobbiamo fermare questa strage quotidiana”.

Lo ha scritto su twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, esprimendo il cordoglio della Cisl alle famiglie dei due lavoratori morti oggi a Roma in un cantiere.(Fonte: Ansa).