Roma, due ragazze molestate a Villa Borghese dal venditore di gelati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Luglio 2014 15:31 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2014 15:31
Roma, due ragazze molestate a Villa Borghese dal venditore di gelati

Villa Borghese

ROMA – Due ragazze, di cui una minorenne, molestate a Villa Borghese, parco del centro di Roma, da un anziano venditore di gelati. Racconta Marco De Risi sul Messaggero che le due ragazze sono state molestate proprio con la scusa di un gelato offerto. Come ha spiegato una delle vittime, una ragazza di 21 anni, alla polizia di pattuglia al parco:

“«E’ stato il gelataio. Mi ha sorriso, sembrava innocuo, gentile, poi mi ha offerto un gelato. Mi ricordo che non c’era nessuno vicino a me. Quando mi sono avvicinata mi ha bloccato con un braccio e mi ha infilato una mano sotto la gonna».

Gli agenti hanno quindi seguito le indicazioni della vittima e hanno individuato il molestatore, lo hanno portato in commissariato e lo hanno identificato.Lì si è scoperto che poco prima lo stesso uomo, 60 anni, aveva molestato una ragazzina di 15 anni.

“«Quell’uomo – ha detto piangendo la minorenne – mi ha offerto un cono. Io comunque l’ho voluto pagare e lui mi ha preso i soldi e me li ha infilati nel reggiseno toccandomi». Le vittime hanno riconosciuto senza ombra di dubbio nel venditore ambulante l’uomo delle molestie sessuali. Lui, invece, non ha parlato davanti agli agenti: ha preferito rimanere in silenzio senza difendersi. Gli investigatori hanno informato degli abusi il magistrato di turno che ha deciso che l’uomo venisse rilasciato pur denunciandolo per violenza sessuale. Probabilmente non è scattato l’arresto perché, vista l’età avanzata, l’ambulante – che è incensurato – è stato ritenuto non in grado di subire un periodo di carcerazione”.