Roma e Provincia/ Arrivano i distributori di preservativi nelle scuole superiori. Il Pdl: “A scuola si va per studiare non per accoppiarsi”

Pubblicato il 18 Giugno 2009 17:07 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2009 17:07

Distributori di preservativi nelle scuole superiori di Roma e Provincia. È quanto prevede una mozione, presentata dal coordinatore del gruppo federato della sinistra, Gianluca Peciola, approvata nella giornata di giovedì dal consiglio provinciale di Roma. La mozione prevede “l’installazione nei locali o nei pressi delle scuole di istruzione secondaria superiore, in accordo con gli organi di direzione delle scuole stesse, di distributori automatici anti concezionali”.

Diverse le reazioni. «A scuola si va per studiare, non per accoppiarsi, non vi è nessun motivo per installare distributori di preservativi negli istituti», ha detto il vicepresidente della commissione Cultura e Politiche giovanili Federico Iadicicco (Pdl).  La pensa diversamente  invece il consigliere del Pdl e vice presidente del Consiglio provinciale Francesco Petrocchi: «Ho espresso un voto favorevole perché penso che, oltre alla diffusione di una cultura della sessualità più consapevole, debba comunque essere preservata la salute».

In una nota il consigliere del Pd alla Provincia di Roma, Emiliano Minnucci, ha invece criticato i consiglieri di destra che hanno ostacolato il provvedimento.  «La destra non perde occasione per dimostrare arretratezza culturale e incapacità di guardare alla società attuale in modo laico e moderno – ha spiegato Minnucci – evidentemente, ancora oggi c’è chi pensa di imporre la propria legittima visione religiosa a tutta la società».