Roma, ex capo dei vigili libero: cade l’obbligo di firma per Angelo Giuliani

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Luglio 2014 15:04 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2014 15:04
Roma, ex capo dei vigili libero: cade l'obbligo di firma per Angelo Giuliani

Roma, ex capo dei vigili libero: cade l’obbligo di firma per Angelo Giuliani

ROMA – Cessato l’obbligo di firma per l’ex comandante dei vigili urbani di Roma, Angelo Giuliani, che era stato agli arresti domiciliari fino al 19 maggio scorso nell’ambito di una inchiesta su presunte mazzette legate all’appalto per la pulizia delle strade della città dopo ogni incidente.

Lo ha deciso il gip dopo una istanza presentata dal suo difensore, l’avvocato Roberto Afeltra. Giuliani è accusato di corruzione (avrebbe intascato una tangente da 30mila euro) e falso ideologico e sulla richiesta di scarcerazione la Procura aveva dato parere negativo.

Nel provvedimento con cui il gip dispone la cessazione della misura si fa riferimento alle attenuate esigenze cautelari e al mancato rischio di reiterazione del reato. Il reato di falso ideologico viene contestato in relazione alla sua candidatura a presidente della Commissione giudicante del concorso per l’assunzione di vigili nel 2012. Per la nomina, secondo l’accusa, erano stati commessi falsi documentali per permettergli di presiederla.