Roma, filippina uccisa: presi i due rom fuggitivi, fratelli di 17 e 19 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 giugno 2015 10:30 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2015 14:30
Roma, filippina uccisa: presi i due rom fuggitivi, sono fratelli

Roma, filippina uccisa: presi i due rom fuggitivi, sono fratelli

ROMA – Sono stati fermati dalla polizia i due ragazzi rom, fratelli, ricercati per l’incidente avvenuto la scorsa settimana alla periferia di Roma dove ha perso la vita una donna filippina e 8 persone sono rimaste ferite.

I due, Antony e Samuele H., hanno 17 e 19 anni e sono stati rintracciati lunedì mattina dalla polizia in un campo agricolo in zona Massimina. In una prima ricostruzione sembrava che uno dei due, il maggiorenne, fosse stato rintracciato in Sardegna ma i due non si sono mai separati e non hanno mai lasciato Roma. Sembra che il più giovane dei due fosse alla guida della Lancia Lybra.

I due rischiano l’accusa di omicidio volontario. Per l’incidente è già in carcere una 17enne che deve rispondere di concorso in omicidio volontario. Da subito le indagini hanno puntato ad una coppia di ragazzi che erano in auto con la minorenne presa subito dopo lo schianto. Uno dei due è il marito della ragazzina arrestata. La coppia ha un figlio di 10 mesi.

5 x 1000