Roma, dodici gravidanze per evitare l’arresto: mamma furto ora va in galera. Condannata a 30 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2020 9:14 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2020 9:14
Roma, Ansa

Roma, dodici gravidanze per evitare l’arresto: mamma furto ora va in galera. Condannata a 30 anni (foto Ansa)

ROMA – Venti arresti e carcere sempre evitato grazie, se così possiamo dire, a dodici gravidanze.

“Mamma furto”, una trentatreenne specializzata in borseggi, alla fine è stata arrestata e questa volta dovrà scontare 30 anni.

A raccontare la storia è Roma Today.

“Nata nel Casertano ma di origine bosniache, ha iniziato a delinquere sin da bambina.

La donna sapeva che se sorpresa in stato interessante avrebbe evitato il carcere e così è andata avanti per diversi anni.

Una storia che ricorda quella di madame furto.

Questa volta, però, lo stratagemma della 33enne non è servito per sottrarsi alla cattura.

A seguito dell’ultimo provvedimento emesso lo scorso 29 maggio dal Tribunale di Milano, la donna s’era rifugiata con i suoi figli in un appartamento a Torvaianica”.

Roma, l’arresto della 33enne

“Dopo accurate indagini i carabinieri della locale Stazione – si legge ancora su Roma Today – l’hanno rintracciata mentre passeggiava sul lungomare con l’ultimo figlioletto.

Alla vista dei militari, ‘mamma furto’ ha riferito che stava per costituirsi.

Dai successivi controlli, i carabinieri hanno accertato che in questi ultimi anni la donna aveva fornito spesso nomi diversi.

Questa volta la 33enne è stata arrestata e rinchiusa nel carcere di Rebibbia dove sconterà un cumulo di 12 sentenze per una somma complessiva di 30 anni di reclusione”. (Fonte: Roma Today).