Roma, guidava con un tasso alcolico da coma etilico

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 ottobre 2018 12:10 | Ultimo aggiornamento: 15 ottobre 2018 12:10
roma tasso alcolico

Roma, guidava con un tasso alcolico da coma etilico

ROMA – Un cittadino romano, 44 anni, ha fatto registrare il record all’etilometro. Si tratta di un primato per la regione Lazio. L’uomo, secondo quanto riportato dagli agenti che lo hanno fermato nei pressi di Ariccia, guidava con un tasso alcolemico pari a 10,74 grammi per litro.  

In pratica, il conducente era alla guida del suo suv in coma etilico. In evidente stato di alterazione si è giustificato con gli agenti – che hanno chiesto accertamenti al pronto soccorso di Albano – dicendo di aver utilizzato uno speciale collutorio. Per lui è scattata la confisca della patente e dovrà sottoporsi a una cura presso il Serd di appartenenza prima di poter riprendere la patente. 

I controlli con l’alcoltest vengono effettuati a campione anche dalla polizia stradale, in particolare fuori dalle discoteche. Una misura che può evitare le stragi sulle strade nel fine settimana.

Ma quali sono i limiti secondo la legge italiana? Sanzioni nel caso in cui il tasso alcolemico sia compreso tra 0,5 g/l e 0,8 g/l: in questo caso si rischia o un’ammenda da 500 a 2.000 euro e la sospensione della patente da 3 a 6 mesi. In caso di constatazione di tasso alcolemico oltre la norma, il veicolo non può essere condotto dalla persona in stato di ebbrezza, per cui quando non è possibile affidarlo ad un’altra persona può essere fatto recuperare da soggetto autorizzato a ricoprire l’attività di soccorso stradale e deposito, per trasportarlo presso un luogo indicato dallo stesso trasgressore, oppure presso l’autorimessa di chi ha provveduto al recupero. Inoltre, è prevista la sottrazione di 10 punti dalla patente, 20 punti per chi ha preso la patente dopo il 1 ottobre 2003 e da meno di 3 anni. 

Sanzioni nel caso in cui il tasso alcolemico sia superiore a 1,5 g/l. In questo caso i guai sono ovviamente più severi: un’ammenda tra 1.500 e 6.000 euro e l’arresto da 6 mesi ad 1 anno, con un minimo di 6 mesi. La sospensione della patente da 1 a 2 anni e la confisca del veicolo con una sentenza di condanna. Se il tasso alcolemico accertato è superiore a 1,5 gr/l è disposto anche il sequestro preventivo del veicolo ai fini della confisca.