Roma, Ignazio Marino vieta fumo e barbecue nei parchi. Ma solo d’estate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Maggio 2015 17:34 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2015 17:34
Roma, Ignazio Marino vieta fumo e barbecue nei parchi. Ma solo d'estate

Roma, Ignazio Marino vieta fumo e barbecue nei parchi. Ma solo d’estate

ROMA – Basta fumare sigarette nei parchi, basta barbecue fai da te. Ma solo da giugno a settembre. Il sindaco di Roma Ignazio Marino ha firmato un’ordinanza anti incendi che prevede alcuni divieti ma solo per l’estate quando il pericolo roghi è più alto.

L’ordinanza riguarda tutte le aree verdi del Comune di Roma compresi i parchi e le ville storiche. Non solo divieto di fumare sigarette nelle aree verdi o fare il barbecue in un parco. Tra le altre cose l’ordinanza prevede “il divieto assoluto di accendere fuochi per bruciare sterpaglie e residui di vegetazione” al fine di “pulire terreni, pascoli, prati o per rinnovare il manto erboso”.

Sempre da giugno a settembre è “vietato far brillare mine o usare esplosivi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per bruciare metalli, usare motore e fornelli o inceneritori che producono faville o braci, fumare o compiere altra operazione che possa arrecare pericolo di incendio”.

I romani sono avvisati: niente mine, espolosivi e fumo. Bisogna vedere chi, nei parchi, vigilerà per impedire ai cittadini di accendersi una sigaretta.