Roma, inaugurata la nuova “casa degli 007”. Conte: “Intelligence è e rimarrà presidio di democrazia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 maggio 2019 7:01 | Ultimo aggiornamento: 7 maggio 2019 1:17
roma sede intelligence

Roma, inaugurata la nuova “casa degli 007”. Conte: “Intelligence è e rimarrà presidio di democrazia”

ROMA – È stata inaugurata a piazza Dante nel quartiere multietnico dell’Esquilino a Roma, la nuova “sede unitaria del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica”, in pratica la “casa degli 007”. Presenti alla cerimonia il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il premier Giuseppe Conte, i presidenti di Senato e Camera, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, i direttori di Dis, Aise ed Aisi, Gennaro Vecchione, Luciano Carta e Mario Parente.

La struttura, di proprietà di Cassa Depositi e prestiti, è stata individuata nel 2008 con l’esigenza di concentrare le diverse articolazioni dei servizi dislocate nelle varie sedi della Capitale. Il palazzo può ospitare oltre mille operatori; presenti più di duemila km di cavi in fibra ottica. La struttura ospita una Parete della memoria, dedicata ai quattro Caduti dell’intelligence: Vincenzo Li Causi, Nicola Calipari, Lorenzo D’Auria e Pietro Antonio Colazzo.

La riunione nello stesso edificio degli uffici di vertici e di un’aliquota consistente delle agenzie punta a favorire ulteriormente le sinergie, la coesione e l’integrazione tra i tre organismi secondo il principio di unitarietà contenuto nella legge 124 che nel 2007 riformò il settore.

“La nostra intelligence è, e rimarrà, presidio di democrazia ed al tempo stesso espressione di cultura democratica. Ed a buon diritto può anche rivendicare di porsi come modello di efficienza. L’accelerazione impressa negli ultimi mesi per portare a termine i lavori ha messo a dura prova tutti gli attori coinvolti nell’attuazione del progetto, ai quali desidero esprimere il mio caloroso apprezzamento”, ha detto il premier Giuseppe Conte. (fonte ANSA)